more from
AMS Records
We've updated our Terms of Use. You can review the changes here.

S​.​E​.​I.

by La Maschera Di Cera

/
  • Streaming + Download

    Includes unlimited streaming via the free Bandcamp app, plus high-quality download in MP3, FLAC and more.
    Purchasable with gift card

      €8 EUR  or more

     

1.
2.
3.
Vacuo Senso 13:30

about

Seven long years separate La Maschera di Cera’s previous studio album (“Le Porte del Domani”, the ideal follow-up to Le Orme’s concept album “Felona e Sorona”) and “S.E.I.”, a great comeback for one of the key groups in the recent renewed interest for the glorious and unique Italian Progressive Rock of the ’70s. Warm symphonic atmospheres, Italian lyrics and a vocal style that often reminds the melodrama tradition: this is what has often characterized this musical genre and perfectly fit the band’s proposal.

“S.E.I.” renews the compositional skills of the current members of the group, based on very specific sounds: imaginative keyboards, ever-changing rhythmic patterns, a full-bodied wind instruments section, a powerful distorted bass that makes up for the absence of the electric guitar (one of the band’s typical main features) and Alessandro Corvaglia’s voice, one of the most versatile and exciting Italian singers of the past twenty years. The basic trio that has always animated the group (Alessandro Corvaglia - voice and acoustic guitar, Agostino Macor - keyboards, Fabio Zuffanti - bass) is here joined by Martin Grice (Delirium, flute and sax) and Paolo “Paolo” Tixi (ex-Il Tempio Delle Clessidre, drums). The wonderful and visionary artwork has been created by the American artist Eric Adrian Lee.

“S.E.I.”, acronym for “Separazione / Egolatria / Inganno” (Separation / Self-worship / Deception), is made of a 20-minute suite that occupies the first side of the record, followed by two other mini-suites on its second half. The three tracks are very complex music compositions, combining tense and dark moments with atmospheric sections marked by the Mellotron unmistakable sound. Jazz and Canterburian influences are much more evident now. From the mighty symphonic suite “Il tempo millenario” through the folk and sunny “Il cerchio del comando” to the symphonic / jazz / hard-rock of “Vacuo senso”, La Maschera di Cera is a laboratory that fuses together the influence of bands such as Museo Rosenbach, PFM, Balletto di Bronzo, Banco del Mutuo Soccorso, Biglietto per l’Inferno, Jethro Tull, Hatfield & The North, Yes and Van Der Graaf Generator, with a strong dose of personality. La Maschera di Cera finally returns in 2020 to take back a well-deserved crown, that of a band that has always known best how to revive the great season of Italian Progressive Rock.

* * *

Sette lunghi anni separano il precedente album in studio de La Maschera di Cera (“Le Porte del Domani”, ideale seguito del concept album de Le Orme “Felona e Sorona”) e questo “S.E.I.”, un ritorno in grande stile per uno dei gruppi fondamentali nel rinnovato recente interesse per il glorioso e unico sound del rock progressivo italiano degli Anni Settanta. Calde atmosfere sinfoniche, testi in lingua madre e voci che spesso si rifanno alla tradizione del melodramma: questo è ciò che ha caratterizzato in molti casi tale genere musicale, e questo corrisponde alle coordinate della proposta della band.

“S.E.I.” rinnova le capacità compositive dei componenti attuali del gruppo, sulla base di sonorità ben precise: tastiere immaginifiche, ritmiche cangianti, una corposa sezione di strumenti a fiato, un potente basso distorto che non fa rimpiangere l'assenza della chitarra elettrica (da sempre particolarità della band) e la voce di Alessandro Corvaglia, uno dei più versatili ed emozionanti cantanti italiani degli ultimi vent'anni. Il terzetto-base che da sempre anima il gruppo (Alessandro Corvaglia - voce e chitarra acustica, Agostino Macor - tastiere, Fabio Zuffanti - basso) è qui coadiuvato dalla presenza di Martin Grice (Delirium, flauto e sax) e di Paolo “Paolo” Tixi (ex-Il Tempio Delle Clessidre, batteria). Il meraviglioso e visionario artwork del disco è stato realizzato dall’artista statunitense Eric Adrian Lee.

“S.E.I.”, acronimo di “Separazione / Egolatria / Inganno”, è composto da una suite di oltre venti minuti che occupa interamente la prima facciata, seguita da altre due mini-suite sulla seconda. I tre brani sono veri labirinti musicali, con momenti tesi e oscuri alternati a grandi aperture caratterizzate dall’inconfondibile suono del Mellotron. Rispetto al passato, influenze folk, jazz e canterburiane sono qui molto più evidenti. Dalla possente suite sinfonica “Il tempo millenario” attraverso la folkeggiante e solare “Il cerchio del comando”, fino al sinfo-jazz-hard di “Vacuo senso”, la Maschera Di Cera è un laboratorio che fonde insieme l'influenza di band quali Museo Rosenbach, PFM, Balletto di Bronzo, Banco, Biglietto Per L'Inferno, Jethro Tull, Hatfield & The North, Yes e Van Der Graaf Generator, non facendo mai mancare una sua ben precisa personalità. La Maschera di Cera torna finalmente nel 2020 a riprendersi lo scettro che le spetta, quello di band che meglio ha saputo rinverdire la grande stagione del rock progressivo italiano.

credits

released September 18, 2020

* * *

Copie fisiche dell'album in formato CD papersleeve e LP sono disponibili a questi link / Physical copies in papersleeve CD and LP format are available at these links:

CD: www.btf.it/la-maschera-di-cera-sei-cd.html

LP: www.btf.it/la-maschera-di-cera-sei-lp-green-coloured-vinyl.html

license

all rights reserved

tags

about

La Maschera Di Cera Genoa, Italy

contact / help

Contact La Maschera Di Cera

Streaming and
Download help

Report this album or account

If you like La Maschera Di Cera, you may also like: